fbpx

“Come fa un uomo di 52 anni ormai al tramonto a fondare un impero economico con 1600 ristoranti in 50 stati e un’entrata annuale di oltre 700 milioni di dollari? Con la PERSEVERANZA! Niente a questo mondo può sostituire la perseveranza. Né il talento né il genio né l’istruzione”.

Così Michael Keaton, nella scena finale di “The Founder”, ricorda una delle principali convinzioni di Ray Kroc, il fondatore di McDonald’s.

Allo stesso modo posso dire: come fanno milioni di maratoneti dilettanti ad arrivare a correre i 42 km di una maratona? Anche loro con la PERSEVERANZA!

E non intendo quella utile a eseguire gli oltre 40.000 passi di corsa necessari. Intendo quella necessaria a prepararsi per mesi, aumentando gradualmente il numero dei chilometri che si riesce a sostenere.

La corsa o il cammino, più qualsiasi disciplina sportiva, ci consente di allenare la perseveranza, aiutandoci a spostare sempre più in là i confini dei nostri limiti.